MOOVE - Centro Medico Riabilitativo | Fisioterapia e personal training a CesenaticoMOOVE - Centro Medico Riabilitativo | Fisioterapia e personal training a CesenaticoMOOVE - Centro Medico Riabilitativo | Fisioterapia e personal training a Cesenatico

IPERTENSIONE E ALIMENTAZIONE

Il cuore ha le sue ragioni che la ragione deve conoscere
IPERTENSIONE E ALIMENTAZIONE
IPERTENSIONE E ALIMENTAZIONE
 
Abbiamo già chiarito cosa sia l’ipertensione, quali siano le cause e soprattutto come gestirla dal punto di vista dell’esercizio fisico.
 
Ora vedremo, invece, quali sono le raccomandazioni alimentari da adottare parallelamente all’attività fisica e all’eventuale trattamento farmacologico.
 
 
1. RIDURRE IL SODIO





🌟Il sodio è un elemento presente naturalmente nel nostro organismo e ha funzioni importantissime.
 
 ❓ E allora perché preoccuparcene?
 
Perché un eccesso di quest’ultimo può essere proprio una delle cause dell’ipertensione.
 
💥Le indicazioni europee ed italiane ci raccomandano un’assunzione giornaliera tra i 0,6 ed i 3,5 grammi di sodio 

Ricordiamoci che 1 grammo di sale da cucina contiene all’incirca 0,4g di sodio.
 
<< La verità è che l’apporto ottimale di sodio giornaliero lo otterremmo anche senza aggiungere sale alle nostre pietanze, sfruttando il sodio naturalmente presente negli alimenti >>
 
Ed è qui che insorge il problema dell’eccesso!
 
Come fare quindi: 
  1. Ridurre gli alimenti più ricchi di sodio quali: 
       - Cibi confezionati (dalle scatolette, ai biscotti, alle merendine, patatine…)
       - Salumi
       - Formaggi
 
  1. Salare meno le nostre pietanze, per fare questo possiamo adottare alcune strategie quali: 
       - L’utilizzo di spezie
       - L’aggiunta di aromi
       - Sfruttare il succo di limone
 
 
❗️Attenzione però perché si sta parlando di RIDUZIONE non certo di completa ELIMINAZIONE.
Difatti, una eliminazione completa di sodio potrebbe portare ad altrettante gravi complicanze.❗️
 
 
2. AUMENTARE IL POTASSIO


 
 
 
🍌Il potassio è un minerale presente nell'organismo in quantità elevate. Un giusto apporto di potassio regola i livelli circolanti di sodio, agendo conseguentemente sul mantenimento ottimale della pressione. 

Nonostante sia nota l’importanza di questo minerale, la scienza non ci dice ancora con certezza, che aumentare il potassio migliori la nostra ipertensione.

❗️ Tuttavia, nel dubbio, cogliamo l’occasione per incrementare nella nostra alimentazione, tutti i cibi ricchi di potassio che non ci fanno di certo male, quali: 
  • Legumi
  • Frutta secca tra cui in particolare: arachidi, noci e mandorle
  • Verdure tra cui in particolare: spinaci, cavolfiori e carciofi
  • Frutta tra cui in particolare: banane e mele
 
 
3. DIETA MEDITERRANEA



 
 
🐟Studi scientifici ci dicono che la dieta mediterranea previene l’ipertensione e ne migliora i valori alterati.
 
Con dieta mediterranea s’intende l’utilizzo di: 
  • Cereali integrali 
  • Legumi
  • Frutta secca
  • Frutta e verdura di stagione
  • Olio extravergine d’oliva
  • Pesce
  • Carne in quantità ridotte
 
4. PERDITA DI PESO



  

📣La perdita di peso migliora direttamente l’ipertensione e indirettamente agisce in senso preventivo.
 
CONCLUSIONI:

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella cura dell’ipertensione assieme sicuramente all’attività fisica costante.
(dai un'occhiata all'articolo del Nostro personal Trainer Gianni Abbondanza https://www.moovecesenatico.it/it/news/4/%E2%80%8BIPERTENSIONE-ED-ESERCIZIO-FISICO.html)

Possiamo agire attraverso la riduzione del sale, limitando il più possibile i prodotti confezionati, incentivando una dieta mediterranea ricca di frutta, verdura, prodotti integrali e olio extravergine d’oliva.
 
 
The role of diet for prevention and management of hypertension
Cemal Ozemeka, Deepika R. Laddua, Ross Arenaa, and Carl J. Lavieb